ABB Italia annuncia i risultati del primo semestre 2013

Nonostante un contesto difficile, la redditività rimane stabile e aumenta la percentuale di export sui ricavi.
Sesto San Giovanni (Milano), 25 luglio 2013 – Annunciati oggi i risultati del primo semestre 2013 di ABB a livello mondiale. Il comunicato stampa è disponibile sul sito www.abb.it

Per quanto riguarda l’Italia, ABB chiude il primo semestre con ordini e ricavi che si attestano rispettivamente a 996 e 1.028 milioni di euro, in flessione rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La redditività rimane stabile mentre la percentuale di export sui ricavi si assesta al 63%, in crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

“Pur in un perdurante difficile contesto, vediamo positivamente l’aumento della percentuale sui ricavi dell’export e la crescita del nostro business di Service che è ricompreso in una precisa strategia a livello di Gruppo alla quale ABB Italia sta rispondendo con buoni risultati” - commenta Barbara Frei, Presidente e Amministratore Delegato di ABB SpA - “Continuiamo a puntare sull’innovazione tecnologica che rappresenta per noi un elemento differenziale per aumentare la nostra competitività come attesta tra l’altro l’assegnazione del Premio dei Premi per l’Innovazione da parte della Presidenza della Repubblica per il nostro ABB Energy Efficiency Award come motore per l’innovazione energetica. Automazione, efficienza energetica e smart city continuano a essere le parole chiave del nostro business in Italia”

Tra gli ordini più recenti da segnalare quello assegnato da Terna, in associazione temporanea d’impresa con Ansaldo Energia, per la fornitura di soluzioni per la regolazione rapida della tensione per una trasmissione stabile e affidabile dell’energia da realizzarsi presso la stazione elettrica di Codrongianos nella Sardegna settentrionale. Questa soluzione chiavi in mano comprende la progettazione, la fornitura, la messa in servizio e le attività di manutenzione e ha un valore di circa 20 milioni di dollari. Da segnalare anche la fornitura di un sistema di controllo distribuito (DCS) Symphony Plus per prevenire il fenomeno dell’ “Acqua Alta” che colpisce periodicamente la città di Venezia, da inquadrarsi nel progetto MOSE. Il ruolo di ABB all’interno di questo progetto corrisponde alla fornitura di una soluzione integrata per l’energia e l’automazione per energizzare e controllare l’argine di navigazione più vasto da realizzarsi presso l’insenatura Malamocco.”

ABB (www.abb.it) è leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione che consentono alle utility e alle industrie di migliorare le loro performance, riducendo al contempo l'impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB impiegano circa 145.000 dipendenti in oltre 100 Paesi.

Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB


CONTATTACI