Terremoto in Centro Italia

La Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus ha inaugurato il complesso di scuola elementare e media per 160 bambini, alla presenza delle autorità e di tante famiglie, Paola Turci e Guillermo Mariotto, e i rappresentanti delle aziende che hanno sostenuto il progetto, tra le quali Moncler e ABB.
Cascia (Perugia), 6 giugno 2017 - La Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus dopo aver consegnato tre scuole a Norcia, materna, elementare e media, ha raggiunto un nuovo traguardo di ricostruzione e rinascita nell’Umbria colpita dal terremoto, con l’inaugurazione di due nuove scuole a Cascia (PG).

Un risultato raggiunto grazie a un grande lavoro di squadra tra la Fondazione, le Istituzioni, le aziende amiche e i donatori, spirito che ha contrassegnato la giornata fin dal mattino. I bambini divisi in squadre sono stati protagonisti di tornei sportivi, animazioni e delle successive premiazioni, poi l’arrivo della Fanfara della 1^ Regione Aerea dell’Aeronautica Militare e la Fanfara della Scuola Marescialli Brigadieri e Carabinieri di Firenze, che hanno suonato insieme l’Inno di Mameli.

Con la moderazione del giornalista Nicola Porro, si sono avvicendati sul palco allestito di fronte all’edificio scolastico, il sindaco di Cascia Gino Emili, la dirigente scolastica Rosella Tonti, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, i rappresentanti delle aziende amiche, Sergio Buongiovanni di Moncler, che ha sostenuto la scuola elementare, e per la scuola media Gianluca Rocchi vice direttore Unione Parmense degli Industriali, Antonio Giacomucci di ABB; Guillermo Mariotto e Paola Turci che hanno salutato gli studenti e le famiglie incoraggiando i bambini a fare il meglio per se stessi e la loro comunità. Ha concluso gli interventi la presidente della Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus Mariavittoria Rava, che circondata dai bambini, ha ricordato la sorella Francesca mancata anni fa, in memoria della quale è nata la Fondazione nel 2000, un evento tragico da cui sono nate tante storie di salvezza nella poverissima Haiti, in Italia e nel mondo.

La scuola elementare
Dotata di 6 aule, in grado di accogliere 100 bambini, è stata realizzata dalla Fondazione Francesca Rava grazie al sostegno di Moncler, che ha permesso anche la realizzazione a tempo record del campetto polifunzionale da calcio, pallacanestro e pallavolo. “Siamo onorati di essere qui ancora per sostenere i comuni colpiti dal sisma del 2016 e soprattutto i bambini, assicurando a tutti gli alunni della scuola elementare uno spazio dove poter studiare, divertirsi e crescere. Siamo felici di proseguire quello che avevamo iniziato a dicembre 2016 con il progetto “Warmly Moncler” con il quale ogni bambino delle scuole di Norcia, Cascia e Arquata del Tronto ha ricevuto un pumino Moncler” ha dichiarato Sergio Buongiovanni, Executive Director Moncler.

La scuola media
Cinque classi, accoglierà 60 alunni ed è frutto dell’impegno di diversi donatori, tra gli altri: Unione Parmense degli Industriali con i Sindacati CGIL Parma, Cisl Parma e Piacenza, Uil CST Emilia, ABB, Fondazione Mediolanum Onlus.
La sensazione di contribuire a ricostruire una “normalità”, - dichiara Sara Doris, presidente di Fondazione Mediolanum Onlus - là dove il terremoto ha cambiato il presente di molte famiglie è un’emozione che non si può spiegare. Ringrazio Mariavittoria Rava che ancora una volta ci ha dato la possibilità di partecipare, insieme alle aziende Fiam Italia e Biesse Group, ad iniziative così importanti per il territorio. Soprattutto come mamma, la rinascita del polo educativo elementari-medie di Cascia ritengo rappresenti un tassello importante per questi ragazzi che saranno gli adulti liberi di domani.”
Ha detto Antonio Giacomucci, ABB Region HSE Manager Europe: “ABB Italia ha deciso di dedicare la propria risposta all’emergenza terremoto attraverso la ricostruzione della scuola media di Cascia, sostenendo la Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus. Da anni concentriamo i nostri interventi di CSR sul sostegno ad attività che offrano opportunità formative di qualità ai giovani nel nostro Paese e questa operazione rientra perfettamente in questo nostro progetto”.

Hanno contribuito all’importante progetto anche gli artisti Paolo Fresu e Paola Turci, che si sono esibiti in un concerto di raccolta fondi a favore della Fondazione a Bologna nell’aprile scorso, Guillermo Mariotto, promotore dell’asta benefica per partecipare alla scorsa finale di Ballando con le stelle, le Fanfare del 1° Comando Regione Aerea dell’Aeronautica Militare e la Fanfara del 3° Comando Regione Lombardia protagoniste di un concerto a Milano nel mese di maggio.

Le due scuole, ospiteranno dunque un totale 160 bambini, sorgono al di fuori della zona rossa e del centro storico. Sono antisismiche e coibentate, disposte secondo una struttura ad “elle”, per una superficie totale di circa 807 mq.; sono dipinte con calde tonalità ocra, Mapei ha donato i prodotti per l’isolamento termico a cappotto e la finitura esterna.

La mattina si è conclusa con i due tagli del nastro, ciascuno difronte all’ingresso delle due scuole, la consegna delle chiavi al sindaco e la Benedizione di Don Renzo Persiani.
Infine il pranzo conviviale per la comunità con prodotti tipici della zona offerto da Fondazione Francesca Rava e Moncler, organizzato dal Consorzio Città di Cascia costituito dopo il terremoto per il rilancio turistico di Cascia. Ne fanno parte Brunella Franceschini come albergatore, Hotel delle Rose, Hotel Monte Meraviglia, Hotel Cursula, Palazzo Franceschini, Grand Hotel Elite, Casale di Ginetto.

L'intervento della Fondazione Francesca Rava per il terremoto: 6 scuole
Con l’inaugurazione delle Scuole di Cascia giunge a 6 il numero di scuole consegnate dalla Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus alle comunità tra le più colpite dal sisma. Dopo l’inaugurazione del 29 novembre 2016 della scuola di Arquata del Tronto (AP), il 31 marzo, il 9 maggio e il 23 maggio è stata la volta rispettivamente delle scuole elementare, materna e media di Norcia (PG), un lavoro a ritmi serrati per rispondere all’emergenza, che ha permesso di consegnare alla popolazione umbra ben cinque scuole in soli cinque mesi dall’inizio del lavori e a dieci mesi dalle prime scosse di agosto 2016.

Dalla scorsa estate infatti la Fondazione Francesca Rava infatti ha lavorato a stretto contatto con Governo, MIUR e Protezione Civile, per la ricostruzione di scuolenelle aree di maggiore urgenza. La Fondazione commissiona i lavori di costruzione delle scuole che poi dona ai Comuni di riferimento, con i quali viene preventivamente stipulata un’apposita convenzione. Il fornitore è selezionato in base ai costi, affidabilità ed esperienza già maturata in emergenza. L’urbanizzazione viene realizzata dalla Protezione Civile e, a Norcia, dalla Agenzia Forestale. Gli arredi sono a carico del Ministero dell’Istruzione.

...E molte altre attività per i bambini: progetti educational e sanitari
In questi mesi di emergenza e di grande lavoro per la ricostruzione, la Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus si è messa all’ascolto dei bisogni dei bambini e delle famiglie, sviluppando così una amicizia concreta con il territorio, già sfociata in numerose occasioni d’interesse e di aiuto, in sinergia con le autorità locali: i LABORATORI CREATIVI realizzati per i bambini della scuola elementare di Norcia, i LABORATORI PSICOLOGICI EMOTIVI “Ricucire le emozioni” con i bambini di Arquata del Tronto, la VISITA D’ISTRUZIONE A MILANO a Milano per gli studenti delle medie e primi anni delle superiori di Norcia. Sempre ad Arquata del Tronto la Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus è impegnata anche in un progetto sanitario, l’allestimento di un ambulatorio ginecologico presso il poliambulatorio medico montano locale e una borsa di studio per una giovane ginecologa.

Il lavoro continua
Sono molti i Comuni nel cratere con scuole danneggiate dal sisma del 2016. La Protezione Civile ha chiesto alla Fondazione di continuare ad aiutare, replicando il modello di progettazione e collaborazione con il quale ha messo a frutto la generosità dei donatori e il lavoro delle istituzioni, a beneficio dei bambini e nel rispetto dei donatori. Diversi progetti sono allo studio.

Continuate ad aiutarci! Abbiamo bisogno del vostro “mattone”
Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus, tel 0254122917, www.nph-italia.org
bonifico IT 39 G 03062 34210 000000760000
con carta di credito su www.nph-italia.org con causale: Scuole Centro Italia

LA FONDAZIONE FRANCESCA RAVA – NPH ITALIA ONLUS
E’ nata nel 2000, frutto della testimonianza d'amore che Francesca ha lasciato con la sua breve ma intensa vita. Aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo.
Rappresenta in Italia N.P.H. - Nuestros Pequeños Hermanos (I Nostri Piccoli Fratelli), dal 1954 al servizio dei bambini orfani, abbandonati in disperato bisogno con Case e ospedali in nove paesi dell'America Latina tra i quali la poverissima Haiti.
La Fondazione è sempre in prima linea nelle emergenze che colpiscono i bambini, anche in Italia: con volontari per il primo soccorso sanitario a bambini migranti e donne incinte sulle Navi della Marina Italiana nel Canale di Sicilia, contro l’abbandono neonatale con il progetto ”ninna ho”, in aiuto ai bambini in povertà sanitaria con “In farmacia per i bambini”, con la ricostruzione di scuole per i bambini del Centro Italia colpiti dal terremoto.

Contatti NPH Italia Onlus
Ufficio stampa Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus - Tel 02 54122917
Silvia Valigi 3475315036, silvia.valigi@nph-italia.org
Guendalina Dainelli, 3474017867, news@nph-italia.org
Laura Battaglia,laura.battaglia@nph-italia.org

GRUPPO ABB
ABB (ABBN: SIX Swiss Ex) è un leader tecnologico all’avanguardia nei prodotti per l’elettrificazione, nella robotica e nel controllo di movimento, nell’automazione industriale e nelle reti elettriche al servizio dei clienti nelle utility, nell’industria, nei trasporti e nelle infrastrutture a livello globale. Continuando una storia di innovazione lunga più di 125 anni, oggi ABB sta scrivendo il futuro della digitalizzazione industriale e guidando la quarta rivoluzione industriale ed energetica. ABB opera in oltre 100 paesi con circa 132.000 dipendenti. www.abb.com



Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeSeguici su Google PlusGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB


Cerca nel sito



CONTATTACI

PHOTO GALLERY