Una nuova generazione di bus

2017-12-12 - ABB sta contribuendo a un futuro a basse emissioni di carbonio sviluppando tecnologie che incoraggiano l'adozione su larga scala di bus elettrici che non hanno bisogno di essere collegati in rete con cavi elettrici
A cura di Bruce Warner



L'adozione di veicoli elettrici sulle nostre strade evidenzia una tendenza verso un ambiente a basse emissioni di carbonio e meno inquinante. In alcune città si vedono autobus elettrici alimentati interamente a batterie e oggi una delle sfide da vincere è quella di abbassare il tempo necessario per ricaricarle. Siamo ancora lontani da una ricarica effettuata nei tempi che occorrono per un pieno di benzina.

Gli autobus rappresentano una sfida particolare in quanto gli operatori vogliono che i veicoli su strada trasportino passeggeri senza attese presso le stazioni di ricarica. Fino a poco tempo fa, gli operatori potevano utilizzare autobus elettrici di linea supplementari ma ciò aumentava inevitabilmente il costo di una flotta elettrica. Oggi ABB ha una soluzione di "ricarica flash" che può caricare rapidamente una batteria in circa 20 secondi, lo stesso tempo in cui i passeggeri salgono e scendono dall'autobus.

La tecnologia di ricarica flash da 20 secondi del mondo ABB è entrata in servizio oggi sulla linea di autobus 23 a Ginevra


I primi autobus con questa tecnologia prenderanno servizio sulle principali strade cittadine di Ginevra, in Svizzera, sulla Linea 23. Denominati TOSA (Trolleybus Optimization Système Alimentation), gli autobus si ricaricano grazie a un sistema flash presso fermate selezionate e per 4-5 minuti al capolinea. Secondi preziosi sono risparmiati a ogni fermata dove avviene la ricarica ultrarapida, così occorre meno tempo al capolinea per riportare la batteria al 100 % della sua potenza consentendo inoltre agli autobus di rimanere in orario.

Ovviamente, bus diversi avranno percorsi diversi che richiedono quantità variabili di energia. I fattori che influiscono sono la lunghezza e la topografia del percorso, le dimensioni del bus, il suo riscaldamento o raffreddamento e il numero di passeggeri. La tecnologia è in grado di adattarsi alla richiesta di energia semplicemente variando il numero di stazioni di ricarica flash, offrendo un sistema di ricarica uniforme per l'intera flotta di una città.

Focalizzati anche sul risparmio di tempo, i bus TOSA sono dotati di una semplice interfaccia tra il bus e il bordo strada che non richiede alcun dialogo tra il sistema di gestione della batteria e la stazione di ricarica lungo il percorso, cosa che in genere richiede un po’ di tempo. Un'altra caratteristica che consente di risparmiare tempo è che il braccio di connessione sul tetto si allinea automaticamente e si connette in meno di un secondo, rendendolo la tecnologia di connessione di ricarica flash la più veloce al mondo.



Note sull'autore:
BRUCE WARNER

Sono un ingegnere elettrotecnico e sono responsabile per la tecnologia applicativa globale per i sistemi di elettrificazione dei trasporti ferroviari e urbani. Lavoro da 13 anni nel settore dei trasporti concentrandomi sulle soluzioni di alimentazione per le ferrovie e sullo sviluppo del sistema e-bus TOSA. Per il settore ferroviario, ho lavorato sia a livello di sistemi sia a livello di prodotto, in particolare per i quadri di media tensione (MV). Riguardo a TOSA, ho guidato il team di ricerca e sviluppo che ha sviluppato l'infrastruttura su strada e il sistema di trasferimento di energia. La mia passione è sviluppare e applicare tecnologie che promuovano soluzioni di trasporto più sostenibili.





Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB


Cerca nel sito



CONTATTACI