Come Mexico City può diventare un esempio di mobilità elettrica

2018-03-05 - Poiché la gara di Formula E ha messo in mostra le prestazioni e la sostenibilità dei veicoli elettrici, una spinta pubblica ad adottare veicoli elettrici in una città che ama le automobili potrebbe essere la migliore speranza per risolvere gli ostinati problemi di qualità dell'aria.
Di tutte le tappe del circuito di Formula E di questa stagione, Città del Messico potrebbe essere quella più rilevante per la rivoluzione delle auto elettriche che le tecnologie ABB stanno supportando.

La rivoluzione dell’auto elettrica è rilevante non solo per il famigerato inquinamento atmosferico della città, che è tra i peggiori al mondo ed è per lo più causato dai veicoli a combustibili fossili, ma anche perché gli abitanti di Città del Messico hanno mostrato una particolare devozione per le autovetture, nonostante gli sforzi del governo della città per affrontare il problema limitando l'uso di automobili private e facendo grandi investimenti nel trasporto di massa.



Uno studio condotto l'anno scorso da un professore della University of California Berkeley ha rilevato che una di queste restrizioni – limitare in città la circolazione nella giornata di sabato ad auto con numeri di targa prestabiliti - aveva fatto ben poco per migliorare la qualità dell'aria e non ha prodotto negli stessi sabati un aumento del numero dei passeggeri sugli autobus a combustibile fossile ed elettrico sul sistema di metropolitana leggera.

"La gente ha trovato altri modi per aggirare le restrizioni di guida", ha affermato in un post sul suo blog il professore Lucas W. Davis. "Alcuni hanno acquistato più di una macchina, altri utilizzano taxi o Uber".



Se Città del Messico e i suoi 20 milioni di abitanti ridurranno le emissioni di carbonio e altri inquinanti causate dai trasporti, la migliore speranza potrebbe essere quella di incoraggiare l'adozione di auto elettriche. Fare ciò significherebbe investire in un'infrastruttura pubblica di stazioni di ricarica rapida e una rete elettrica a energia sostenibile che potrebbe sostenere in modo pulito i veicoli elettrici.

Le tecnologie abilitanti sono già disponibili. Infatti, molte di loro sono in crescente uso in tutto il mondo e fornite da ABB, che ha più di quarant'anni di esperienza in Messico come partner chiave nel settore dei servizi elettrici del Paese ed è anche fornitore di robot industriali ad alcune tra le fabbriche automobilistiche del paese.

"Città del Messico potrebbe essere la cornice ideale per un impegno pubblico-privato per le auto elettriche", ha dichiarato Frank Muehlon, responsabile del business globale di ABB per l'infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici. "La città ha una popolazione riluttante a rinunciare alle auto private e un governo che è intenzionato a combattere l'inquinamento atmosferico e il cambiamento climatico, oltre a essere la capitale di un Paese con fonti potenzialmente abbondanti di energia solare, eolica e idroelettrica allocate in aree meno popolate che potrebbe essere trasportate su lunghe distanze per fornire elettricità pulita".

Non c'è dubbio sull'impegno del governo locale a limitare le emissioni di carbonio. Città del Messico è membro della C40, un consiglio internazionale delle grandi città che, secondo il suo sito web, "si concentra sulla lotta al cambiamento climatico e porta avanti azioni in ambito urbano per ridurre le emissioni di gas serra e i rischi climatici." Il sindaco, Miguel Angel Mancera, ha detto che conferma il suo impegno all’interdizione dei veicoli diesel da Città del Messico entro il 2025.

Un aiuto dai sistemi di ricarica veloce

In tutto il mondo, uno dei maggiori ostacoli all'adozione di auto elettriche è stata la scarsità di reti pubbliche di stazioni di ricarica in grado di caricare rapidamente le batterie quando i conducenti si avventurano fuori di casa.

Ma questo ostacolo viene superato dall'adozione di stazioni di ricarica rapida realizzate da ABB in grado di ricaricare la batteria dell'auto in pochi minuti. Oltre 6.000 di questi sistemi di ricarica sono già installati in più di 55 paesi e vengono dislocati lungo le principali autostrade in paesi come Islanda, Germania, Bulgaria e Sri Lanka. Supportato dalle capacità del network digitale ABB Ability™, in grado di gestire fatturazione e pagamenti, le stazioni di ricarica stanno iniziando a funzionare come l'equivalente distributore di carburante presso le tradizionali pompe di servizio.



Ovviamente, i veicoli elettrici sono puliti solo se la fonte di energia elettrica che li alimenta risulta anch’essa pulita. Per raggiungere veramente zero emissioni, questi veicoli elettrici devono essere alimentati da energia rinnovabile.

Al momento, quasi i tre quarti dell'elettricità del Messico sono ancora generati da centrali elettriche che bruciano combustibili fossili. Ma il Paese ha un potenziale enorme per generare una notevole quantità di energia da fonti rinnovabili, tra cui energia idroelettrica, eolica, solare e geotermica.

La società energetica italiana Enel ha attivamente realizzato installazioni eoliche, solari e idroelettriche in tutto il Messico. Il lavoro include un grande parco eolico, chiamato Amistad, in costruzione nello stato di Coahuila, che confina con lo stato americano del Texas. ABB fornisce fondamentali tecnologie nel campo degli interruttori per questo impianto.

Colmare il divario per l’energia su lunga distanza

Realizzare grandi parchi solari o eolici in una città densamente popolata come Città del Messico non sarebbe fattibile. Ma la geografia non è più un impedimento per l'energia sostenibile. La trasmissione a lunga distanza di energia ad alta tensione è un'altra specialità di ABB, leader mondiale nei cosiddetti sistemi in corrente continua ad altissima tensione (UHVDC).



Trasportando l'elettricità in corrente continua (CC) e quindi riconvertendola in corrente alternata (CA) utilizzata dalla rete elettrica, i collegamenti UHVDC di ABB possono trasmettere grandi quantità di elettricità su lunghe distanze con perdite ridotte e minor fabbisogni per i molti trasformatori speciali e per gli altri sistemi di supporto lungo il percorso che sarebbero invece necessari con la trasmissione in corrente alternata su lunga distanza.

Ad esempio, un collegamento ABB UHVDC recentemente commissionato, trasporta ora energia idroelettrica dalle regioni dell'India nord orientale e orientale. L'energia elettrica viene inviata a più di 1.700 chilometri di distanza nella regione che circonda Agra, una città di 1,6 milioni di persone (e sede del Taj Mahal) che ha lottato a lungo contro l'inquinamento atmosferico da centrali elettriche e veicoli alimentati a combustibili fossili. L’energia trasportata grazie a questo collegamento, per la sua distribuzione attraverso l'India del nord, può soddisfare le esigenze di 90 milioni di persone.



ABB sta inoltre fornendo e installando la tecnologia UHVDC in Cina, che ha la più alta percentuale di veicoli elettrici al mondo. I sistemi UHVDC, che operano a oltre 1.100 kilovolt, consentono alla Cina di trasportare le risorse energetiche dalle regioni occidentali e nordoccidentali ai principali centri di consumo, che si trovano principalmente nell'est. Nelle popolose città orientali della Cina, l'inquinamento atmosferico provocato dalle auto a combustibili fossili e dalle centrali a carbone ha rappresentato uno dei maggiori inconvenienti del rapido sviluppo economico del paese.

In Messico, la tecnologia UHVDC, che trasporta energia pulita dalle aree del Paese più adatte a produrla, come il parco eolico di Amistad, a circa 1.300 chilometri da Città del Messico, potrebbe fornire energia sostenibile alla città. E lì, l'esperienza di ABB nella gestione dell'energia e nell'integrazione di energia alternativa nella rete pubblica, potrebbe essere messa a frutto e contribuire ad alimentare tutte quelle auto elettriche e i carica batterie veloci che assicurerebbero alla città un futuro più pulito e più rispettoso del clima.

"Se le auto saranno la modalità preferita di mobilità per la gente di Città del Messico", ha detto Frank Muehlon, "ha senso adottare le tecnologie che possono rendere la mobilità elettrica fattibile e sostenibile".



Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB