A Davos il trasporto ecologico fornisce un modello globalmente sostenibile

2018-01-26 - I sistemi ABB dimostrano che è il momento dei veicoli elettrici
Durante il loro incontro annuale a Davos, i leader mondiali sperimenteranno di persona un percorso verso un pianeta migliore: il trasporto sostenibile.

La municipalità di Davos, attraverso una partnership pubblico-privata tra ABB e l'Amministrazione locale, si è dotata di veicoli elettrici alimentati da energia pulita e rinnovabile. Il sistema è pronto per l’utilizzo da parte degli oltre 3.000 partecipanti previsti per il World Economic Forum (WEF).

Un autobus elettrico farà ripetutamente la spola tra il centro città e le varie sedi delle conferenze, grazie alla tecnologia di ricarica flash fornita da ABB presso una delle fermate dell'autobus. Queste stazioni possono ricaricare le batterie in 20 secondi mentre i passeggeri salgono e scendono dall’autobus.



Allo stesso modo, le numerose auto elettriche che trasporteranno i partecipanti nei dintorni di Davos, potranno ricaricare le proprie batterie presso otto stazioni di ricarica rapida di ABB.



Questi sistemi di ricarica per autobus e automobili, installati per l’occasione, non sono un semplice progetto dimostrativo temporaneo per il WEF. Nei piani si prevede che la nuova infrastruttura si integri permanentemente in un sistema che già include sistemi ABB per treni elettrici e la rete di servizi locale, alimentata da generatori idroelettrici e impianti solari che utilizzano anch’essi tecnologia ABB. In breve, Davos ha adottato un sistema di e-mobility end-to-end che fungerà da potenziale modello globale per un trasporto sostenibile pulito e rispettoso del clima.

Infatti, per più di un secolo, l'esperienza di ABB è stata fondamentale per rendere accessibili le Alpi tramite ovovie, funivie, ferrovie di montagna e altre forme di trasporto specializzate. Esempi recenti includono la funicolare più ripida del mondo, la Stoosbahn, e la prima seggiovia della Svizzera adatta ai bambini e ai disabili, situata presso la famosa località montana di Klosters-Madrisa vicino a Davos. Le apparecchiature a risparmio energetico fornite da ABB consentono di viaggiare in maniera confortevole e di qualità ad alta quota in quasi tutte le parti del mondo, incluse le Alpi.


Stoos


Madrisa


Davos, la città situata alla maggiore altitudine in Europa, dimostra che il trasporto elettrico può essere affidabile e resiliente anche in un ambiente soggetto a condizioni climatiche avverse, temperature estreme e terreni difficili. Le tecnologie ABB, che integrano anche i sistemi di ricarica con la rete di generazione di energia dell'utility locale e che possono monitorare e ottimizzare da remoto l'utilizzo delle stazioni di ricarica, sono facilmente trasferibili ad altri climi e località in tutto il mondo.

Come Davos dimostra, l'era del trasporto sostenibile è davvero arrivata.

Il ruolo cruciale nella lotta al cambiamento climatico

ABB, con sede a Zurigo, è uno tra i leader internazionali nello sviluppo e nell'implementazione di tecnologie efficienti dal punto di vista energetico che stanno trasformando il mondo dei trasporti in modo globalmente sostenibile.

In tal senso ha un ruolo molto importante poiché nella lotta contro i cambiamenti climatici il settore dei trasporti offre enormi opportunità. Le auto, i camion, i treni e gli aerei alimentati a combustibili fossili rappresentano circa un quarto del consumo energetico mondiale e circa la stessa percentuale delle emissioni globali prodotte da combustibili fossili. Passare a forme di trasporto più pulite, non solo ridurrebbe drasticamente i gas serra che contribuiscono al riscaldamento globale, ma ridurrebbe anche le emissioni nocive di monossido di carbonio, biossido di zolfo e particolati, dannosi per i polmoni.

Non c'è quindi da meravigliarsi che ABB consideri il trasporto sostenibile una parte importante dell’offerta globale dell'azienda con tecnologie pulite ed efficienti dal punto di vista energetico per le utility, l’industria e per gli edifici e le infrastrutture pubbliche.

A Davos, ABB ha la possibilità di mettersi in mostra anche con autobus elettrici in grado di trasportare le persone in maniera sostenibile per le città. Il sistema di ricarica ultra rapida per autobus, recentemente inaugurato a Ginevra, sarà implementato a Nantes, in Francia.

Per ciò che concerne le auto elettriche, ABB è già leader mondiale nella ricarica rapida, con oltre 6.000 stazioni installate in tutto il mondo. In Germania, ad esempio, i sistemi di ricarica rapida di ABB per auto elettriche vengono utilizzati in una rete di stazioni di servizio lungo le autostrade del Paese in progressivo aumento. ABB ha anche implementato carica batterie per auto in Russia, Stati Uniti e Canada.

Grazie alla partnership recentemente annunciata con l'organizzazione di corse di auto elettriche Formula E, il campionato ABB FIA Formula E, ABB contribuirà ulteriormente a perfezionare il design e la funzionalità dei veicoli elettrici per spingere i confini della mobilità elettrica.



Da oltre un secolo ABB aiuta la Svizzera a utilizzare le tecnologie per treni elettrici per dominare le Alpi. I suoi motori elettrici per funivie e seggiovie servono anche molte delle stazioni sciistiche della regione, comprese quelle di Davos.

Ma le soluzioni di trasporto di ABB non si limitano alla movimentazione terrestre di persone e merci. ABB consente anche a petroliere, navi da carico e navi passeggeri transoceaniche di utilizzare la propulsione elettrica per affrontare i mari in modo più pulito ed efficiente. Le unità di propulsione di ABB, conosciute come sistemi Azipod, propulsori con eliche a comando elettrico diretto e ad alta efficienza, rendono le navi molto più manovrabili e riducono il loro fabbisogno di combustibili fossili a bordo del 40% o più.



Inoltre, la tecnologia ABB, che utilizza anche sensori sofisticati, rende le navi più facili da manutenere e riduce notevolmente la necessità di ingegneri e meccanici a bordo, grazie alle tecnologie digitali di ABB Ability™, piattaforma che può utilizzare il "cloud" per il monitoraggio e la diagnostica da remoto da centri operativi on-shore che stanno già servendo più di 650 navi in tutto il mondo.

Persino la fattibilità del volo a propulsione elettrica è diventato evidente quando l'aeroplano a energia solare Solar Impulse, recante il logo ABB, ha circumnavigato il globo nel 2016. L'aereo, in grado di volare sia di giorno che di notte, è stato progettato e costruito con la guida di ingegneri di ABB, attingendo dall'esperienza maturata sul campo dall'azienda per massimizzare la produzione delle celle solari e integrare l'energia rinnovabile nei sistemi di distribuzione dell'elettricità.



"ABB contribuisce agli obiettivi climatici con soluzioni innovative che migliorano l'efficienza energetica e le performance, prolungando la durata delle apparecchiature e riducendo gli sprechi", ha dichiarato il CEO di ABB, Ulrich Spiesshofer. "Stiamo dimostrando che il trasporto sostenibile è un modello per il mondo del futuro."

Soddisfare la domanda energetica globale

Anche se aumenta la pressione per frenare l'impatto ambientale derivante dal consumo di energia, la domanda risulta in crescita in tutto il mondo, guidata dall’aumento della popolazione, dall'urbanizzazione e dalle crescententi aspettative economiche nei paesi in via di sviluppo.

Ecco perché il trasporto "sostenibile" non può riferirsi solo ai veicoli più puliti. È necessario includere reti di trasporto complete e integrate in grado di soddisfare la crescente domanda mondiale di energia e riducendo al tempo stesso il suo impatto ambientale.

Agli scettici piace sottolineare che i veicoli elettrici sono ecologici tanto quanto la fonte di energia elettrica che li alimenta. Una città piena di autobus elettrici, dove la utility locale brucia carbone, potrebbe non essere più pulita di una in cui continuano a circolare autobus a combustibili fossili. Gli scettici potrebbero quindi affermare che l'e-mobility è praticabile solo in luoghi che possono attingere a fonti vicine di elettricità rinnovabile, come nel caso dei generatori idroelettrici di Davos.

Ma la tecnologia moderna ci insegna che la generazione di elettricità non deve più essere vincolata dalla geografia locale. I sistemi di trasmissione in corrente continua ad alta tensione (HVDC) sviluppati da ABB possono ora trasportare in modo efficiente energia pulita per migliaia di chilometri.



In India, ad esempio, un collegamento UHVDC (corrente continua ad altissima tensione), fornito e supportato da ABB, ha iniziato a trasportare energia idroelettrica dal bacino del fiume Brahmaputra nel nordest dell'India alla regione densamente popolata dell'Uttar Pradesh che comprende Delhi.

Con più di 1.700 chilometri, il collegamento è tra i più lunghi al mondo e fornisce energia elettrica sufficiente per servire circa 90 milioni di persone. È servito da un trasformatore realizzato da ABB, che rappresenta uno dei componenti più importanti del collegamento e converte i 6.000 megawatt di potenza dalle centrali idroelettriche in una forma compatibile con il sistema di trasmissione UHVDC.

La tecnologia HVDC di ABB è in grado di integrare fonti rinnovabili remote e di trasmettere energia a migliaia di chilometri per servire i consumatori e i sistemi di trasporto elettrico in luoghi densamente popolati.

"L’HVDC è una tecnologia rivoluzionaria che gode di un posto d'onore nel patrimonio innovativo pionieristico di ABB", ha affermato Claudio Facchin, Presidente di ABB Power Grids. "Continuiamo a spingere le frontiere della tecnologia HVDC, che copre un ruolo chiave nella realizzazione di una rete elettrica sempre più digitale e interconnessa. Si tratta di un elemento essenziale della strategia Next Level di ABB che contribuisce a rafforzare la nostra leadership globale come partner preferenziale nella realizzazione di reti più forti, più intelligenti e più sostenibili".

Le tecnologie ABB stanno anche rendendo possibile una moltitudine di altre nuove soluzioni per il trasporto pulito, come le stazioni di ricarica a energia solare per i taxi a risciò elettrici a Jabalpur, in India. Se ampiamente adottate, le stazioni di ricarica potrebbero aiutare tutte le città densamente popolate di quel paese a eliminare i risciò a benzina a due tempi che sono una delle principali fonti di rumore e inquinamento.

Non solo più ecologico, ma migliore

Con il suo patrimonio di oltre 125 anni di tecnologie innovative, ABB ritiene che trasporti ecologici ed efficienti possano contribuire a guidare la crescita economica in modo sostenibile.

Certamente, una tecnologia veramente sostenibile deve fornire un prodotto migliore a un costo inferiore.

Poiché i progressi tecnici offrono una gamma di veicoli elettrici sempre più ampia, i consumatori stanno scoprendo che le auto elettriche possono offrire lo stesso comfort e la stessa convenienza di quelle convenzionali, ma a costi operativi ridotti. Le stazioni di ricarica rapide di ABB possono anche consentire ai produttori di veicoli di installare batterie più piccole, rendendo possibile la produzione di auto, autobus e camion più leggeri e quindi ancora più efficienti.




Inoltre, ABB Ability™ consente agli operatori di monitorare da remoto le stazioni di ricarica per veicoli elettrici e permette a coloro che operano sulle flotte navali di tracciare percorsi ottimali ed evitare guasti alle apparecchiature, oltre ad altre attività critiche.

Fa tutto parte del circolo virtuoso dell'innovazione. Migliori sono i veicoli elettrici e l'infrastruttura di supporto, più velocemente saranno adottati da consumatori, aziende e società di trasporto, e, a sua volta, più sostenibile diventerà il settore mondiale dei trasporti.

Idealmente, dato che migliaia di opinion leader globali stanno sperimentando in prima persona il trasporto sostenibile durante il WEF di Davos, possono contribuire a condividere questo messaggio globale



Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB


Cerca nel sito



CONTATTACI