Motoriduttori verticali ABB installati nelle stazioni di pompaggio per proteggere New Orleans dalle inondazioni

2017-05-03 - Una volta completato, il progetto PCCP consentirà il pompaggio di 55 miliardi di litri al giorno dai tre canali di New Orleans che portano l'acqua nel lago Pontchartrain, scongiurando l'eventualità di un altro disastro naturale come quello provocato dal devastante uragano Katrina.
Nell'agosto del 2005, una violentissima tempesta si è abbattuta sulla regione della Costa del Golfo degli Stati Uniti inondando più dell'80% dell'area metropolitana di New Orleans sepolta da quasi 5 metri di acqua e detriti. Con oltre 1.800 vittime e milioni di sfollati, l'uragano Katrina è considerato uno dei più grandi disastri naturali della storia degli Stati Uniti.

Una veduta di New Orleans


Per prevenire il ripetersi di simili tragedie, i tecnici del Genio militare degli Stati Uniti approntarono dapprima un sistema di pompaggio temporaneo cui fece seguito un finanziamento di circa 615 milioni di dollari per la realizzazione del progetto PCCP (Permanent Canal Closures and Pumps, cioè un sistema permanente di chiuse e pompe) per impedire in futuro il fatale sovraccarico dei tre principali canali di scarico della città in caso di tempesta o uragano.

Le stazioni di pompaggio ormai pressoché ultimate si trovano all'imbocco dei tre canali - il 17th Street Canal, l'Orleans Avenue Canal ed il London Avenue Canal - e contano in totale 17 motoriduttori verticali VGM ABB che alimenteranno imponenti pompe fornite da Patterson Pump Co.



Il sistema VGM integra tecnologia DODGE a ingranaggi epicicloidali e motori a basso numero di poli ed è indicato per applicazioni di pompaggio verticale a bassa velocità con requisiti di elevata potenza. Secondo Mike Myers, Global Business Manager dell'area Dodge per gli ingranaggi speciali e di grandi dimensioni, i vantaggi offerti da questo sistema nel progetto PCCP sono stati fondamentali.

“Il sistema VGM è più efficiente delle normali tecnologie di pompaggio che utilizzano motori ad alto numero di poli o riduttori ad angolo retto con motori orizzontali,” dice Myers. “Il sistema VGM non è solo economicamente più competitivo rispetto alle altre tecnologie, ma è anche più piccolo e più leggero il che si traduce in un notevole risparmio sui costi delle opere civili necessarie presso le stazioni di pompaggio”.



Il fattore di potenza più elevato con cui lavora il sistema VGM assicura un utilizzo più efficiente dell'alimentazione elettrica con un minore assorbimento di potenza reattiva da parte del sistema stesso. Anche l'impiego del riduttore per gestire il carico assiale è una soluzione più economica rispetto all'integrazione di questa funzionalità nel motore. Ma al di là del risparmio, il sistema VGM ottimizza le prestazioni della pompa. Utilizzando lo specifico rapporto di riduzione dell'ingranaggio necessario per una specifica applicazione, si possono ottenere velocità ottimali per la pompa.

“Riuscire a fornire l'esatta velocità di uscita vuol dire poter ridurre i livelli di vibrazione, diminuire i carichi assiali e radiali e creare una pressione di scarico ottimale,” spiega Myers. “L'efficienza di questo sistema significa anche più affidabilità e meno manutenzione. Il sistema VGM è un soluzione ideale per le stazioni di pompaggio di New Orleans, ma può anche utilizzato per le acque di ricircolo di centrali elettriche, impianti di desalinizzazione, impianti di irrigazione e sistemi di pompaggio per le acque reflue”.


Il completamento del progetto PCCP è per previsto per la fine del 2017. E quando sarà pienamente operativo, le tre stazioni insieme saranno in grado di pompare circa 7.400 metri cubi al secondo, e cioè quanto basta per riempire una piscina olimpica in 3,63 secondi.





Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeSeguici su Google PlusGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB

Cerca nel sito



CONTATTACI

  • Per maggiori informazioni:
  • Claudia Magli
  • Tel.: +39 02 24143306

    Motors & Generators
    Robotics and Motion Division