Il primo ABB Research Award in onore di Hubertus von Gruenberg è stato assegnato al Dr. Jef Beerten

Il Dr. Jef Beerten dell’Università belga di Leuven riceve una sovvenzione di 300.000 dollari per i prossimi tre anni per una ricerca in corso su tecnologie d’avanguardia nel campo dell’energia.

Zurigo, Svizzera, 20 Ottobre 2016 - ll Dr. Jef Beerten, dell'Università di Leuven (KU Leuven) e Energyville, borsista post dottorato della Fondazione per la Ricerca-Fiandre (FWO), Belgio, è il primo destinatario dell’ABB Research Award in onore di Hubertus von Gruenberg. Nel corso di una cerimonia di fronte a più di un centinaio di ricercatori internazionali, il Dr. Beerten è stato premiato per la sua tesi di dottorato "Modellazione e Controllo delle reti in corrente continua". É stato scelto fra 69 candidati provenienti da importanti istituzioni accademiche di tutto il mondo che rappresentano una vasta gamma di discipline. Istituito in onore dell'ex presidente di ABB, Dr. Hubertus von Gruenberg, il premio riconosce l’eccezionale lavoro accademico nel campo dell’energia e dell'automazione ed è costituito da un assegno di ricerca fra i più alti di questo tipo e verrà conferita ogni tre anni.

“In qualità di leader tecnologico all’avanguardia e campione globale nel digitale, siamo felici di sostenere la ricerca attraverso questo percorso innovativo collegato alla Quarta Rivoluzione industriale e dell'energia”, ha dichiarato il CEO di ABB Ulrich Spiesshofer. “Mi congratulo con Jef Beerten, il cui lavoro si distingue per la sua applicabilità ai problemi del mondo reale nel campo dell’energia e dell’automazione”.

È stato consegnato per la prima volta l'ABB Research Award in onore di Hubertus von Gruenberg che, con i suoi 300.000 dollari, rappresenta il più alto riconoscimento per la ricerca in Svizzera . Da sinistra a destra: Peter Voser, Presidente del Consiglio di Amministrazione di ABB; Prof. Ronnie Belmans dell'Università di Leuven (KU Leuven); Hubertus von Gruenberg, ex Presidente del Consiglio di Amministrazione di ABB; Jef Beerten, destinatario del premio, Università di Leuven (KU Leuven); Ulrich Spiesshofer, CEO di ABB; Bazmi Husain, Chief Technology Officer di ABB.


La tesi di Jef Beerten presenta nuove intuizioni sui fenomeni che regolano la stabilità dell’interconnessione fra reti in alta tensione e in corrente continua (HVDC) e le reti esistenti in alta tensione a corrente alternata (HVAC). Connessioni HVDC punto a punto sono già impiegate e offrono un metodo più efficiente e conveniente per la trasmissione di energia di massa sulle lunghe distanze. Reti HVDC interconnesse con le esistenti infrastrutture in corrente alternata offrono soluzioni di instradamento efficienti ed economiche di energie rinnovabili verso i luoghi dove saranno utilizzate. Gli strumenti attuali per studiare su larga scala (ad esempio su scala continentale) i sistemi di alimentazione sono purtroppo progettati per la comprensione del comportamento specifico delle reti a corrente alternata. Jef Beerten ha messo a punto nuovi strumenti, modelli e metodi per la progettazione e il controllo di reti interconnesse HVDC che utilizzano convertitori elettronici di potenza a commutazione rapida per la conversione AC-DC al fine di migliorare la comprensione di come le attuali reti HVAC potranno interagire con le future reti HVDC

Jef Beerten ha conseguito il dottorato nel 2013 con le congratulazioni della Commissione giudicatrice (massimo dei voti presso il KU Leuven). Ha lavorato nel gruppo di ricerca del Prof. Dr. Ronnie Belmans, suo referente nel dottorato per otto anni, come uno dei suoi principali componenti.

”Ricevendo il riconoscimento il Dr. Beerten ha dichiarato: “Sono orgoglioso e felice di essere riuscito ad ottenere questo premio eccezionale: vorrei ringraziare ABB per avermi concesso l’opportunità unica di continuare il mio lavoro nel campo dei sistemi di alimentazione elettrica. Questa nuova ricerca sfida i passati approcci alla modellazione, al controllo e al funzionamento delle reti elettriche. Ci rammenta che dobbiamo affrontare questi cambiamenti sfidando i paradigmi esistenti e pensare al di fuori degli schemi”.

Con questo premio sulla ricerca ABB offre alle nuove generazioni di ricercatori il supporto necessario per perseguire le proprie idee e visioni mentre lavorano per sviluppare e presentare risultati innovativi per la comunità scientifica e il mondo imprenditoriale.

La decisione circa l’assegnazione del premio è stata presa da una giuria internazionale composta dal Prof. Robert Amstrong, Massachusetts Institute of Technology (MIT), dal Prof. Ulrike Grossner, Eidgenössische Technische Hochschule (ETH Zürich), dal Prof. Nina Thornhill, Imperial College London, dal Prof. Zheyao Wang, Tsinghua University, Peking, da Bazmi Husain, Chief Technology Officer di ABB e dal Dr. Hubertus von Gruenberg, Presidente del Consiglio del Gruppo ABB dal 2007 al 2015.

ABB (ABBN: SIX Swiss Ex) è un leader tecnologico all’avanguardia nei prodotti per l’elettrificazione, nella robotica e nel controllo di movimento, nell’automazione industriale e nelle reti elettriche al servizio di clienti nelle utility, nell’industria, nei trasporti e nelle infrastrutture a livello globale. Da oltre 4 decenni ABB sta scrivendo il futuro della digitalizzazione industriale. Con oltre 70 milioni di apparecchiature connesse grazie a oltre 70.000 sistemi di controllo installati presso clienti in ogni settore, ABB è posizionata al meglio per trarre beneficio dalla quarta rivoluzione energetica e industriale. Forte di un’eredità sviluppata in più di 130 anni, ABB opera in oltre 100 Paesi con circa 135.000 dipendenti. www.abb.com



Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeSeguici su Google PlusGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB


Cerca nel sito



CONTATTACI