ABB sostiene la formazione dei futuri tecnici dello Smart manufacturing

2018-02-26 - Il nuovo corso ITS di Tecnico Superiore di tecnologie digitali per l’industria prevede il sostegno di ABB, che fornirà anche docenze, visite aziendali e periodi di stage.
I giovani hanno una dimestichezza con le moderne tecnologie digitali, ovviamente, nettamente superiore a quella delle precedenti generazioni. Questo vantaggio naturale può essere sfruttato anche nel mondo del lavoro, dove esiste una particolare richiesta di figure in grado di supportare le imprese nelle trasformazioni tecnologiche che stanno cambiando la faccia del mondo manifatturiero (prima tra tutte Industria 4.0). Ovviamente, oltre alla dimestichezza, per supportare questa svolta occorrono anche le giuste competenze: la nuova figura professionale che serve oggi al mercato è quella del Tecnico Superiore di tecnologie digitali per l’industria, a cui è dedicato un apposito corso ITS biennale proposto dalla Fondazione ITS Rizzoli con il contributo della Fondazione ITS Lombardia Meccatronica. Una assoluta novità nel panorama dell’offerta formativa del nostro Paese, rivolta a tutti quei giovani diplomati che vogliano appunto cogliere le nuove opportunità offerte dalla trasformazione digitale, grazie anche a 800 ore di stage aziendale previste dal piano formativo. ABB, da sempre impegnata nell’evoluzione tecnologica del mondo industriale, ha deciso di sostenere l’iniziativa diventando Azienda partner. In questo modo, ABB contribuirà al disegno e all’erogazione dei contenuti didattici, metterà a disposizione i propri laboratori e siti produttivi e ospiterà alcuni degli studenti durante i periodi di stage aziendale previsti dal percorso.

Un’esperienza formativa che permetterà ai giovani usciti dal corso di gestire la richiesta crescente di dati spinta da fenomeni quali Cloud e Internet delle cose e non solo. I futuri esperti di smart manufacturing sapranno infatti realizzare interventi da remoto, nonché interpretare le informazioni di funzionamento degli impianti per prevenire i guasti, magari utilizzando tecnologie di realtà aumentata per incrementare l’efficacia della manutenzione. Una figura che, insomma, potrà trovare applicazione praticamente in tutti i processi di un’azienda industriale 4.0.

Il supporto all’Its Smart Manufacturing rappresenta un ulteriore importante investimento sulla formazione che si affianca a numerose altre già avviate da ABB nel mondo dell’istruzione e in quello accademico, ad esempio attraverso l’istituzione di borse di studio presso l’Università di Genova nel campo della digitalizzazione e delle smart cities. L’impegno di ABB a sostegno dello sviluppo delle competenze dei giovani delle scuole secondarie superiori si è concretizzato in questi anni in oltre 80 progetti di alternanza scuola-lavoro annuali, nelle visite ai propri siti produttivi e laboratori, oltre al coinvolgimento di complessivamente più di 1.500 studenti sull’intero territorio nazionale, grazie alla fattiva partecipazione di oltre 60 esperti ABB volontari all’interno della partnership di lungo termine con Junior Achievement.


Seguici su:


Seguici su TwitterCollegati a FacebookAbbonati a YouTubeGet LinkedIn

ABB Italia



Follow us on TwitterGet LinkedInConnect on FacebookSubscribe on YouTube

Gruppo ABB


Cerca nel sito



CONTATTACI