Il produttore di mobili IKEA aumenta la capacità produttiva con robot industriali

2013-01-08 - Quando il produttore di mobili per cucina aggiornò le proprie linee di verniciatura, si rivolse ai robot per garantire minore spreco e per migliorare la qualità.
Il produttore di mobili per cucina e ufficio Spartan, un ramo di Swedwood (parte di IKEA Industry Group) in Slovacchia, ha installato due linee di verniciatura robotizzate per accrescere il livello di qualità richiesto dai propri clienti, divenendo più ecologico e aumentando la capacità produttiva.

Spartan è una delle circa 40 factory di Swedwood International. Ha cooperato con altre compagnie per sviluppare nuove linee, le quali verniciano i bordi dei componenti usati in cucine componibili. Le nuove linee di verniciatura sostituiscono le precedenti, ancora manuali. Anton Dvořák, Direttore d’investimento di Spartan, spiega, “La nostra compagnia è passata dall’usare vernici nitrocellulose a vernici a base acqua dopo che IKEA ha iniziato a richiederle per ottenere una qualità superiore della superficie.”


Robot ABB IRB 6650 usati per levigare i bordi dei pannelli prima della verniciatura

Un’altra ragione per cui IKEA ha spinto Spartan a passare a vernici a base acqua consiste nel fatto che la vernice nitrocellulosa è basata su solventi organici che sono dannosi per l’ambiente. La politica IKEA è fornire prodotti che devono essere realizzati in maniera responsabile. Spartan voleva anche migliorare la qualità del lavoro per i propri dipendenti. Ha optato per linee di produzione totalmente robotizzate, rimuovendo così gli operatori da ambienti inadatti. Un’ulteriore motivazione di cambiamento era volontà di aumentare la capacità produttiva. “Nel 2006 abbiamo investito più di mezzo miliardo di corone slovacche per estendere la capacità di produzione della nostra fabbrica” dice Dvořák. “Dopo ciò, la capacità delle linee di verniciatura originali si era dimostrata essere troppo bassa.”


Una soluzione su misura
Il progetto ha richiesto la costruzione di un nuovo padiglione di circa 5.000 metri quadrati oltre allo sviluppo e alla produzione di due linee di verniciatura profili. “L’investimento totale in questo progetto ha superato i 100 milioni di corone slovacche [circa 3 milioni di euro],” ha affermato Dvořak. Spartan non era stata in grado di trovare una linea di verniciatura profili completa, pronta all’uso e che soddisfacesse tutte le proprie esigenze sul mercato. Hanno dovuto trovare soluzioni per il sistema di trasporto, tunnel di essiccazione, dispositivi per verniciatura ad alta pressione, software e gli stessi robot.
E’ stato anche necessario costruire celle e filtri tanto quanto trovare un fornitore di vernice. Così, Slovak ha collaborato con altre compagnie, inclusa ABB Robotics per i robot, Esab per il software, Energo Robotics Liptovsky Mikulaš, Nestro, Alk, ITV, Hese, e altri per progettare e costruire due linee gemelle.


Tra i vantaggi che i robot hanno apportato, essi permettono anche la regolazione della quantità di getto utilizzato, riducendo l’over-spray del 15%


“Abbiamo scelto ABB come fornitore di robot grazie ad un accordo strutturale generale di collaborazione tra Swedwood e il gruppo ABB,” afferma Dvořak. Un’altra ragione è stata motivata dal fatto che ABB Robotica ha un’unità a Trnava. “Questo significa che ci potremmo aspettare migliore assistenza clienti, manutenzione e altri servizi.” ABB Robotics fornisce in tutto sette robot: cinque robot IRB 5400 per la colorazione e la verniciatura con pistole ad alta tensione e due robot IRB 6650 per la levigatura.

Flessibile e produttivo
Le linee sono a forma di U, con la più lunga che corre intorno all’esterno dell’altra. I componenti di legno spaziano da piani di tavoli (2,3 m x 1,3 m) a frontali dei cassetti (56 mm x 386 mm) e immettono le linee in pile di altezza di 1,3 metri su piste di trasporto stop-and-go. Sulla linea più lunga i bordi sono prima colorati, successivamente continuano verso la cella di verniciatura dove sono verniciate con uno strato di base. Dopo essere essiccate con aria calda in un tunnel, sono levigate e infine ricevono un rivestimento superiore. Sulla linea più corta i componenti in legno ricevono solo mani di base e di finitura.

“La capacità delle due linee è approssimativamente di 280.000 pallet all’anno,” afferma Dvořák. Quattro persone ora lavorano sulle linee dei robot in un unico turno di lavoro, mentre le linee di verniciatura precedenti richiedevano un personale di otto – una riduzione di 12 persone, in quanto il lavoro veniva diviso in tre turni. ABB Robotics ha calcolato il ROI a 2.4 anni. Tra i vantaggi che i robot hanno apportato a Spartan, Dvořák ha notato che permettono la regolazione della qualità del getto utilizzato e riducono l’over-spray del 15%. L’utilizzo dei robot nella verniciatura risulta molto più uniforme rispetto all’applicazione manuale.